Il Tema

GRUMENTUM - Ora è ufficiale: il Cerignola resta in Serie D. Quali le chiavi per sorprendere la corazzata pugliese?

Redazione TuttoCalcioLucano.com
10.09.2019 17:15

Il pallone della Serie D, FOTO: FONTE WEB

Adesso è ufficiale: il Cerignola resta in Serie D e comincerà il suo campionato contro il Grumentum, al Monterisi. Una partita sicuramente difficile per la truppa allenata dal tecnico Antonio Finamore ma non del tutto scontata come può sembrare sulla carta.

Infatti, il Cerignola sarà alla sua prima partita stagionale, visto che i match contro Casarano e Fidelis Andria sono stati rinviati per via della decisione del Tar. Inutile sottolinare il tasso tecnico a disposizione della formazione allenata da Alessandro Potenza. La prima partita di campionato, però, può riservare le prime insidie. Dal canto suo, il Grumentum sa benissimo che non sarà una missione facile, visto che i pugliesi hanno il dente avvelenato per le note vicende estive.

D’altra parte, dal pomeriggio di oggi, il tecnico Finamore ha cominciato a catechizzare i suoi in vista del difficile impegno. Il primo di un tour de force da brividi: perché dopo la sfida al Monterisi, il Grumentum, dovrà vedersela contro Taranto, Brindisi e Casarano, prima dello scontro diretto contro il Nardò. Meglio non andare troppo in là. Meglio pensare alla prima sfida da affrontare: c’è il Cerignola sulla strada dei cavalieri della Val d’Agri.



ESCLUSIVA - Grumentum, Matinata: "La salvezza sarebbe uno scudetto. Girone H? Il torneo top"
ESCLUSIVA - Picerno, Mitro: "Piedi per terra ma paura di nessuno. Play off? Ecco cosa penso"