Interviste

ESCLUSIVA - Picerno, Calamai: "Con la Casertana per il riscatto. Giacomarro? E' molto diverso"

Redazione TuttoCalcioLucano.com
19.09.2019 19:01

Il centrocampista Matteo Calamai, FOTO: ROCCO CAPECE KIKINO

"Contro la Casertana sarà una partita da affrontare con lo spirito giusto. Noi abbiamo tutte le intenzioni migliori di riscattare il ko di domenica contro l’Avellino. Sappiamo bene che di fronte ci troveremo un’ottima squadra che dispone di ottime individualità. Sarà importante tornare a fare punti". Sono le parole di Matteo Calamai che intervistato da TuttoCalcioLucano.com, parla della sfida che il suo Picerno affronterà domenica pomeriggio contro la Casertana, nella quale si cerca riscatto dopo il ko di settimana scorsa.

SETTIMANA INTENSA: "Sappiamo che avremo tre impegni in sette giorni. Non è mai facile scendere in campo in maniera così ravvicinata. Però, sappiamo che si tratteranno di altre partite importanti per il nostro campionato. Sarà un’emozione grande giocare contro il Bari, una grande piazza, sarà un piacere affrontarli. Una sfida attesa da tutti qui. Abbiamo una rosa ampia e potremo gestire al meglio i tre impegni. Ora, però, ci focalizziamo sulla Casertana che è il primo avversario da affrontare".

INIZIO DI STAGIONE: "Noi, intesi come squadra, non siamo affatti sorpresi di questo inizio di campionato importante. Siamo un gruppo carico con l’obiettivo di raggiungere la salvezza il prima possibile. Ovviamente la nostra ambizione è quella di giocarcela contro tutti, cercando di portare a casa punti. Tutte le partite le disputiamo a viso aperto, cercando di proporre il nostro gioco. Sicuramente possiamo far bene".

MONDO PICERNO: "L’impatto qui è stato positivo. La nstra è una realtà piccola ma con tantissima voglia di crescere. Il gruppo, poi, è molto solido. Questa è la nostra arma per poter far bene in questa stagione".

FATTORE GIACOMARRO: "È un tecnico che ha idee diverse da tanti che ho trovato in passato, si tratta di un allenatore non comune. Sia dal punto di vista tattico, sia umano. Però, devo dire che mi sto trovando molto bene. Ci vuole far fare un gioco diverso e noi ci mettiamo a disposizione per far sì che le sue idee possano tramutarsi in prestazioni. C’è voglia di confrontarsi e voglia di far bene. D’altro canto sappiamo bene che abbiamo ancora da migliorare molto".

IL CENTROCAMPO: "Mi sto trovando molto bene. Pitarresi e Kosovan erano qui già la scorsa stagione, quindi a noi nuovi ci stanno aiutando per poter entrare al meglio nei meccanismi del mister, cercando di accorciare i tempi perché non è facile recepire subito questi concetti. Al momento i risultati ci stanno dando ragione e siamo contenti di questo. Però, come ho detto prima, non abbiamo fatto niente e abbiamo ancora da migliorare".

GLI OBIETTIVI: "L’importante sarà raggiungere la salvezza il prima possibile. È il primo scoglio da superare. Se saremo bravi a raggiungerlo il prima possibile, allora potremmo divertci pensando di ambire a qualcosa di più. ovviamente, nessuno ha il freno a mano tirato ma è meglio non spostare il mirino dal traguardo principale".



GRUMENTUM - De Gol: "Taranto forte ma siamo pronti alla guerra. Il morale? Ripartiamo dal match di Cerignola"
ESCLUSIVA - Grumentum, Carrieri: "Pronti al Taranto. Bilancio? Qualche rimpianto c'è"