Primo Piano

FRANCAVILLA - Cupparo: "Ho una certezza su questa squadra. Il doppio colpo? Ecco il motivo principale"

Redazione TuttoCalcioLucano.com
20.09.2019 23:22

Il presidente Antonio Cupparo, FOTO: FONTE WEB

"Abbiamo fatto questi due ennesimi colpi di mercato, con la società che non ha lesinato altre forze. C’è stata la possibilità di arricchire la rosa con altri due giocatori importanti e l’abbiamo sfruttata. Li abbiamo fatti non solo per dare maggiore tasso tecnico ma soprattutto per poter mettere nello spogliatoio due personalità importanti. Questo ci mette al sicuro nella gestione dei momenti difficili". Sono le parole di Antonio Cupparo, presidente del Francavilla che nella conferenza stampa di oggi ha fatto un po’ il punto della situazione su diversi temi che stanno condizionando il mondo sinnico in queste settimane.

IL MERCATO: "Adesso possiamo dire che la rosa è completa. In verità, lo era già prima. Questi due innesti sono stati fatti per dare maggiore qualità al gruppo perché questo è un campionato davvero difficile, presenta molte insidie e tutti i club si stanno ancora muovendo sul mercato, sia chi lottà per il vertice, sia chi lotta, come noi, per salvarsi. Ovviamente, quando capitano queste occasioni, vanno sfruttate".

NOLÉ: "C’eravamo fatti una promessa in passato. Ci siamo sempre detto che quando sarebbe sceso in Serie D avremmo parlato della possibilità di portarlo a Francavilla in Sinni. Con lui ho un grande rapporto che va al di là del rettangolo di gioco. Ho sempre cercato di prenderlo, magari non quando giocava in serie B. Però, anche quando era a Bassano del Grappa, ed io ero da quelle parti per motivi di lavoro, ci siamo incontrato e parlati. Viene a Francavilla in Sinni per impreziosire la sua incredibile carriera".

MANCINO: "Con il suo arrivo abbiamo messo un’ulteriore ciliegina sulla torta. Purtroppo non è presenta per problemi familiari in via di risoluzione. Speriamo di averlo a disposizione il prima possibile perché abbiamo bisogno del suo apporto per poter aggiustare questa stagione che non è partita per il verso giusto".

IL CAMPIONATO: "Non siamo certamente partiti bene visto che abbiamo conquistato un solo punto in tre partite. Però, la stagione è ancora molto lunga e c’è tutto per raddrizzarla".

COPPA ITALIA: "Teniamo particolarmente anche a questa competizione, per questo mercoledì cercheremo di passare il turno. Abbiamo fatto già benissimo superando due fasi. Forse, questi risultati ci hanno fatto un attimo perdere la bussola e fatto abbassare un po’ l’attenzione".

IL PROSIEGUO: "Dobbiamo soltanto lavorare a testa bassa, sfruttando anche l’aiuto che possano darci questi due nuovi giocatori per risollevarci. Dobbiamo fare il massimo per inanellare risultati positivi perché siamo convinti del valore della squadra, ancor di più adesso che abbiamo inserito queste altre due pedine. Adesso siamo convinti che possiamo dire la nostra in questo campionato".

LA FIDUCIA: "In Coppa Italia e nelle amichevoli pre-campionato abbiamo fatto davvero bene. Per questo sono fiducioso, perché la squadra è la stessa, l’allenatore anche. Non pensiamo che ci siamo smarriti. Sono convinto che i valori della squadra usciranno fuori. Speriamo che da domenica cominciamo a far punti e a muovere la nostra classifica per metterci in una posizione tranquilla il prima possibile. Anche perché, il nostro obiettivo resta la salvezza. Solamente dopo aver raggiunto i quaranta punti possiamo permetterci di pensare ad altro, oppure di giocare più rilassati e con meno concentrazione. Sono convinto che una volta che cominceremo ad inanellare risultati positivi, sarà davvero difficile per tutti affrontarci".



GRUMENTUM - De Luca: "Preferisco i punti ai gol. Il Taranto? Forte ma qui non è facile per nessuno"
FRANCAVILLA - Nolè: "Promessa mantenuta con il presidente. Gli obiettivi? Prometto due cose ai tifosi"