Interviste

ESCLUSIVA - Francavilla, Maggio: "Sovvertiamo il trend. La scelta? Mi cercavano da tempo"

Roberto Chito
19.09.2019 11:22

L'attaccante Domenico Maggio, FOTO: FONTE WEB

"Sicuramente ci aspettavamo un altro inizio. Ogni partita ha una storia a sé e deve essere analizzata singolarmente. Però, abbiamo portato a casa troppo poco. Ora dobbiamo pensare solamente a lavorare e a dare il massimo in ogni partita per portare a casa punti". Parole chiare quelle di Domenico Maggio, espertissimo attaccante e punta di diamante dell’attacco del Francavilla che a TuttoCalcioLucano.com fa il punto della situazione su questo inizio di campionato davvero negativo della squadra sinnica.

AVVIO NEGATIVO: "Contro il Bitonto sapevamo essere una partita davvero difficile, visto che loro sono una grandissima squadra che lotterà fino alla fine per vincere il campionato. Diciamo che la sconfitta ci poteva stare, anche se abbiamo commesso davvero diversi errori. A Sorrento siamo stati troppo ingenui. Infatti, avevamo in pugno la vittoria e nel finale abbiamo subito un clamoroso pareggio. Contro la Gelbison, siamo stati davvero sfortunati, diciamo che non è stata una giornata felice".

PRINCIPALI CAUSE: "In verità abbiamo fatto un ottimo ritiro, oltre che un positivo pre-campionato. In amichevole abbiamo dato ottime impressioni contro squadre di Serie C. In più, in Coppa Italia abbiamo superato due turni. Purtroppo, in campionato non abbiamo cominciato bene. Adesso dobbiamo guardare avanti, pesando alle prossime partite e a lavorare per conquistare punti".

ORA L’ALTAMURA: "Sarà una partita difficile contro un’ottima squadra. Noi dobbiamo cercare di portare a casa dei punti, perché in questo momento è fondamentale non subire altri stop. Siamo carichi per uscire da Altamura con un risultato positivo".

SCELTA FRANCAVILLA: "In verità era il terzo anno che mi cercavano. Questa volta mi sono convinto e ho accettato la proposta. Si tratta di una grande società, non lo dico io ma la loro storia visto che sono oltre quindici anni che disputano la Serie D. In più, conoscevo il mister da diverso tempo".

OBIETTIVI PERSONALI: "Sono pronto a dare il massimo per questa maglia. Il mio è stato anche un buon inizio visto che in Coppa Italia sono andato in gol. Spero di ripetermi anche nelle prossime partite per poter dare il mio contributo a questa squadra".

FATTORE LAZIC: "Si tratta di un ottimo allenatore, preparato e importante anche dal punto di vista dei rapporti umani. Ha fatto tanti anni in questa categoria e di questo club è ormai un monumento. Lo conoscevo, sono qui anche per lui per cercare di dargli una mano per raggiungere l’obiettivo".

NUOVI ARRIVI: "Nolè e Mancini sono giocatori che hanno grande esperienza, non a caso questa è la loro prima esperienza in Serie D. Nonostante ciò sono arrivati carichi per poterci dare una grande mano. La loro carriera parla da sola: basti vedere dove hanno giocato. La soietà ha fatto due grandi colpi in questi giorni. Siamo consapevoli di essere più forti, perché la loro esperienza sarà utile a tutto il gruppo. Ci daranno una grande mano, ne sono convinto".

IL TRAGUARDO: "Dobbiamo salvarci il prima possibile. Sappiamo che non sarà facile perché questo Girone è davvero difficile. Ci sono grandi squadre come le pugliesi che hanno grandi tradizioni. La salvezza, però, rappresenterebbe la nostra vittoria del campionato. È l’obiettivo che ci ha chiesto il presidente ad inizio stagione e che faremo di tutto per raggiungerlo. Per riuscirci però, dobbiamo guardare partita per partita, senza pensare troppo in avanti".



POTENZA - Ricci: "Rieti da non sottovalutare. L'obiettivo? Questa è la nostra priorità"
VERSO GRUMENTUM-TARANTO - Trasferta vietata ai tifosi rossoblu: ecco la nota della società della Val d'Agri