Primo Piano

POTENZA - Raffaele: "Grande prova dei miei. Il momento? Calma, i pericoli sono tanti"

Redazione TuttoCalcioLucano.com
16.09.2019 19:44

L'allenatore Giuseppe Raffaele, FOTO: MICHELE SALVATORE

"Abbiamo fatto tutto quello che volevamo in questa partita. Ci siamo riusciti contro un avversario non facile che molti hanno definito non in giornata. Invece, quando vedo partite del genere, preferisco sottolineare quello che abbiamo fatto noi". Sono le prime parole di Giuseppe Raffaele, tecnico del Potenza che commenta in questo modo il prezioso successo ottenuto dalla sua squadra contro il Bisceglie che la proietta al secondo posto in classifica.

INSIDIE PRE-PARTITA: "Il Bisceglie aveva fatto molto bene nelle partite precedenti: sia in Coppa Italia che in campionato fermando su questo campo il Catanzaro. Per noi non era una partita semplice perché venivamo dall’euforia della vittoria contro il Catania. Essendo ad inizio campionato possono capitare alti e bassi in quest momento. Invece, ho visto sempre una squdra alla ricerca del gol, soprattutto quando eravamo ancora sullo zero a zero".

LA PARTITA: "Siamo rimasti in partita per tutti i novanta minuti. non abbiamo concesso spazi all’avversario che con l’ingresso di Gatto è diventato più pericoloso ma la nostra difesa si è ben comportata permettendo di mantenere la porta inviolata".

I PROBLEMI: "In settimana abbiamo dovuto fare a meno di Ferri Marini e Isgrò. Inoltre, ho voluto testare Arcidiacono per capire se aveva i novanta minuti nelle gambe. Souare, ha saltato tutta la preparazine pre-campionato e non potevo schierarlo titolare".

L’ATTACCO: "Arcidiacono ha dimostrato di poter essere un elemento che ci tornerà sicuramente utile nel prosieguo del campionato. Stesso discorso per Murano".

IL MOMENTO: "Ripeto le stesse cose che ho detto dopo la vittoria contro il Catania: dobbiamo mantenere i piedi ben saldi per terra. Questa squadra deve far passare le vittorie attraverso il gioco che è la nostra forza insieme al collettivo che permette i singoli di esaltare le proprie individualità. Bisogna essere sempre sul pezzo, altrimenti si corre il forte rischia di sbandare e finire contro un muro".



PICERNO - Giacomarro: "Episodi negativi, secondo gol fatale. Serve più attenzione"
SERIE C - Girone C, il posticipo: La Reggina scappa ma il Bari la riprende, pari al San Nicola